GLI AMBASCIATORI

ALESSANDRA AMOROSO
Alessandra Amoroso è una cantante italiana. Raggiunge il successo nel 2009 grazie alla partecipazione e alla vittoria dell'ottava edizione del talent show Amici di Maria De Filippi. Ad oggi, dopo la pubblicazione di sei album studio (di cui uno in spagnolo), un album dal vivo, un EP e 22 singoli, la FIMI certifica le sue vendite complessive per più di 1.360.000 copie ricevendo vari dischi d'oro, di platino e multiplatino. È stata premiata 6 volte ai Wind Music Awards per le sue vendite, e nel 2014 vince nelle categorie Best Italian Act e Best Europe South Act agli MTV Europe Music Award, dove guadagna anche una nomination come Best Wordwide Act. Ha inoltre ricevuto altre nomination ai World Music Award, ai TRL Awards e ai Kids' Choice Awards. Nel 2009 ha ricoperto il ruolo di co-conduttrice nel programma televisivo Grazie a tutti. Nel 2015 pubblica il suo primo libro: A mio modo vi amo, e ha una piccola parte nel film Io che amo solo te tratto dal bestseller di Luca Bianchini e diretto da Marco Ponti, dove interpreta il brano di Sergio Endrigo. Detiene il Guinness dei primati, certificato il 20 maggio 2016, per aver duettato con 19 persone nell'arco di due minuti.
ALESSANDRA CELENTANO
Sin da bambina inizia a studiare danza con maestri di fama internazionale, fino a perfezionarsi all'Opera di stato di Budapest. Successivamente, grazie a una borsa di studio, frequenta il Corso di Perfezionamento Professionale di danza a Reggio Emilia, che anni dopo la vedrà come docente. A metà degli anni '80 entra a far parte dell'Aterballetto diretto da Amedeo Amodio, dove interpreta ruoli da prima ballerina in coreografie di alcuni tra i più grandi coreografi del Novecento (Ailey, Balanchine, Forsythe, Tetley, Childs e altri) e balla accanto a grandi interpreti del mondo della danza (Elisabetta Terabust, Alessandra Ferri, Monique Loudières, Gheorghe Iancu, Alessandro Molin, Vladimir Derevianko, Julio Bocca). Prende parte a tournée in Italia, Europa, America, Brasile, Canada, Algeria, Tunisia, Venezuela. Durante il periodo all'Aterballetto ha occasione di lavorare con Gheorghe Iancu, con il quale nasce una collaborazione che la porterà a lavorare con lui come ballerina e assistente alla coreografia. Negli anni successivi è maître de ballet nei maggiori teatri d'Italia: al Teatro alla Scala, all'Opera di Roma, al Teatro Comunale di Firenze e al San Carlo di Napoli. Docente ospite in teatri internazionali, lavora accanto a grandi nomi della danza come Carla Fracci, Roberto Bolle, Massimo Murru, Isabelle Guérin, Manuel Legris e altri. Direttore artistico dello spettacolo "Anbeta e Josè", cui prendono parte ballerini delle maggiori compagnie a livello mondiale. Inoltre, nell'autunno 2016, ha partecipato nel ruolo di "mentore" alla trasmissione televisiva Selfie - Le cose cambiano. Dal 2003 partecipa al programma televisivo Amici di Maria De Filippi in qualità di professore e coreografa.
ANDREA MELCHIORRE
Andrea Melchiorre è il corteggiatore di Valentina Dallari a Uomini e Donne. Ha lavorato come barman, mentre da Instagram abbiamo scoperto che ha un passato da calciatore, portiere. Tra i suoi cantanti preferiti ci sono: Guè Pequeno, Claudio Baglioni, Antonello Venditti e John Legend.
ANNA TATANGELO
ANTONELLA FERRARI
Antonella Ferrari è attrice e scrittrice. L’energia con cui nella vita affronta la sclerosi multipla è la stessa che profonde nell’impegno sociale come ambasciatrice dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e testimonial del progetto Donne Oltre, a sostegno della ricerca e a scopo motivazionale per ammalati e disabili. Per il valore sociale e filantropico della sua attività è stata insignita dell’Onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente Napolitano (dal sito ufficiale: http://www.antonellaferrari.it/).
BRIGA
Mattia -in arte Briga- nasce a Roma il 10 Gennaio del 1989. Nel 2011 viene notato dall’etichetta discografica indipendente Honiro Label, con la quale pubblica in scaricamento gratuito i mixtape 'Malinconia della Partenza' e 'Alcune Sere'. Il 19 maggio 2015 è stato pubblicato da Honiro Label 'Never Again', primo album distribuito dalla Universal Music Group.L’uscita di tale pubblicazione era prevista originariamente per fine 2014, ma è stata rimandata a causa della partecipazione di Briga al talent show “AMICI”. Il 26 giugno 2015 Never Again è stato certificato disco di platino dalla FIMI per aver venduto oltre 50.000 copie. Sempre nel mese di giugno, Briga ha partecipato alla terza edizione del Coca-Cola Summer Festival dove è l'italiano più votato con il singolo 'L'Amore è qua'. Del disco 'Never Again' i singoli 'L'Amore è qua' e 'Sei Di Mattina' sono stati certificati dalla fimi disco d'oro. Attualmente Ad ottobre è uscito il nuovo album 'Talento', di cui il primo singolo è già stato certificato disco d'oro. A Maggio/Giugno sono fissate 3 date-evento di presentazione dell'album a Roma, Napoli e Milano.
CHIARA GAMBERALE
Chiara Gamberale è nata nel 1977 a Roma, dove vive. Ha esordito nel 1999 con Una vita sottile. Ha scritto, fra gli altri, La zona cieca (2008, Premio Campiello Giuria dei Letterati), Le luci nelle case degli altri (2010), Per dieci minuti (2013),  Avrò cura di te (2014), a quattro mani con Massimo Gramellini, Adesso (2016). È autrice e conduttrice di programmi radiofonici e televisivi come “Io, Chiara e l’Oscuro” (Rai Radio2) e “Quarto piano scala a destra” (Rai Tre). Collabora con “La Stampa”, “Vanity Fair”, “Io Donna” e “Donna Moderna”.
CLARISSA MARCHESE
Ha studiato danza classica per dieci anni e ha fatto tanti viaggi; attualmente studia Logopedia all'Università degli Studi di Parma, dopo aver conseguito il diploma scientifico. Tra le tante performance artistiche c’è la comparsa nel videoclip di Massimo di Cataldo, Un’emozione fantastica. Partecipando al programma Uomini e Donne ha conosciuto il suo attuale fidanzato: Filippo Greugucci.
CLAUDIA PANDOLFI
Attrice cinematografica, televisiva e teatrale, Claudia Pandolfi ha recitato per alcuni dei più noti registi italiani come Paolo Virzì (Ovosodo e La prima cosa bella), Cristina Comencini (Quando la notte), Enzo Monteleone (Due partite), Luca Lucini (Solo un padre e Amore, bugie e calcetto), Riccardo Milani (Auguri professore), Guido Chiesa (Lavorare con lentezza) e Michele Placido (Le amiche del cuore). Nel corso della sua carriera, iniziata nei primi anni ’90, ha ricevuto il Premio Anna Magnani come migliore attrice protagonista al Film Festival di Bari per Quando la notte, due nomination ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento come Miglior attrice non protagonista per Cosmonauta di Susanna Nicchiarelli e La prima cosa bella di Paolo Virzì e un’ulteriore nomination ai Nastri d’Argento come Migliore attrice non protagonista per Due partite di Enzo Monteleone. In televisione, Claudia Pandolfi ha raggiunto la notorietà con la serie tv “Un medico in famiglia”. È stata poi protagonista nella serie “Distretto di polizia”, “I liceali” e nel film tv “Nassiryia - per non dimenticare” di Michele Soavi, “E’ arrivata la felicità” di Riccardo Milani e Francesco Vicario, ed in tantissime altre serie. A teatro, ha recitato a fianco di Michele Placido in “Io e mia figlia” per la regia di Renato Giordano.
CLAUDIO SONA
Nella vita di Claudio sono stati molto importanti i suoi genitori, così come lo è stato suo fratello, più grande di lui di 3 anni. Claudio ha raccontato di avere un bellissimo rapporto con la madre, che è orgogliosa di lui, ha sempre appoggiato le sue scelte e ne ha sempre fatto un vanto con tutti.
CLIZIA FORNASIER
Veneta, classe '86. Dopo aver vinto il titolo di Miss Veneto, partecipa al concorso di Miss Italia 2004, dove vince il titolo nazionale Miss Sasch Modella Domani. L'anno seguente conduce su Rai Uno Anteprime: aspettando Miss Italia e Varietà e Super varietà. Debutta al cinema nel 2007 con il film Notte prima degli esami - Oggi, per la regia di Fausto Brizzi. Nello stesso anno gira i film Ultimi della classe di Luca Biglione e Grande, grosso e... Verdone di Carlo Verdone, entrambi nelle sale nel 2008. Dopo aver terminato le riprese della serie televisiva di Rai Uno, Tutti pazzi per amore di Riccardo Milani (2009), gira la fiction Piper di Francesco Vicario, in onda su Canale 5, per la quale ha inciso anche un CD, Sole & I Demoni - Back to Piper, che contiene le canzoni cantate all'interno della serie. Nel settembre del 2010 inizia le riprese di Un medico in famiglia 7 Nel 2012 gira a Piacenza il film La finestra di Alice di Carlo Sarti, con Sergio Múñiz, Fabrizio Bucci e Debora Caprioglio. Nello stesso anno è l'escort di lusso nel film del regista Giulio Manfredonia, Tutto tutto niente niente, con Antonio Albanese. Sempre nel 2012 interpreta il ruolo di Giada nel film di Massimo Venier, Aspirante vedovo, con Fabio De Luigi e Luciana Littizzetto. Nel settembre 2013 debutta come concorrente a Tale e quale show, condotto da Carlo Conti. L'11 gennaio 2014 è invitata alla prima puntata del programma televisivo di Raiuno, Sogno e son desto di Massimo Ranieri, con il quale canta in duetto Malafemmena/Amapola. Dall'aprile del 2015, in seconda serata Raiuno, inizia la co-conduzione settimanale del magazine Top - Tutto Quanto Fa Tendenza, ogni mercoledì, per 10 puntate. Sempre nel 2015, fino alla fine del Campionato di Calcio 2014/2015, è ospite fissa la domenica pomeriggio su Raidue della trasmissione Quelli che il calcio condotta da Nicola Savino.
CRISTIAN COCCO
Debutta in televisione nel 2000 come "barzellettiere" nel programma La sai l'ultima?, dove arriva in finale e vince l'ottava puntata. Alla fine dello stesso anno viene ingaggiato come inviato sardo della popolare trasmissione TV di Antonio Ricci Striscia la Notizia: durante i servizi appare in video vestito con abiti che richiamano il celebre costume sardo maschile e si occupa di smascherare magagne, sprechi di denaro pubblico ed ingiustizie in terra sarda. Nel 2008 Antonio Ricci lo invia per la seconda volta (la prima volta era stata nel 2004) nei pressi del Teatro Ariston di Sanremo per intercettare e "disturbare" i cantanti che partecipano al 58º Festival di Sanremo, dove tra gli altri cantanti incontra Al Bano che propone un connubio artistico. Sempre nel 2008 partecipa allo Zecchino d'Oro in veste di padrino di una bambina in gara, cantando con lei e i Tenorenis la canzone Attenti alla musica. Il 22 novembre del 2009 conduce in studio una puntata di Striscia la domenica in coppia con Dario Ballantini. Ha anche partecipato a due edizioni di Paperissima Sprint: nel 2009 insieme a Juliana Moreira, Vittorio Brumotti e il Gabibbo; nel 2011 con Giorgia Palmas e Vittorio Brumotti. Insieme a Cocco, nel cast anche gli inseparabili Tenorenis (2009 e 2011) e le Quote Rosas (2009). Nell'estate del 2012 ha prestato la sua voce in uno spot radiofonico per la campagna pubblicitaria del Turismo in Sardegna. Nell'estate del 2013 parteciperà ad una nuova edizione di Paperissima Sprint insieme a Giorgia Palmas, Vittorio Brumotti e il Gabibbo. Ad accompagnare Cristian Cocco negli sketch la sua Ajò Band e un gruppo di artisti circensi denominati per l'occasione i Circocco., Da giugno a settembre 2014 fa parte per la quarta volta del cast di Paperissima Sprint. Conducono la coppia Giorgia Palmas e Vittorio Brumotti, insieme al solito Gabibbo . Cristian impersona un improbabile bagnino "su bagninu". E interviene anche con intermezzi musicali, con la sua band etnopop "i Sonausu" (Antonio Sardu, Marcello Baltolu, Stefano Piras, Stefano Pinna, Michele Pirina), sua nuova creatura.
CRISTINA DE PIN
Cristina ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo sin dalla giovane età, partecipando a vari concorsi di bellezza. Nel 2003, grazie ad una rete televisiva toscana, Rete 37, arriva la prima di una lunga serie di partecipazioni e collaborazioni al programma televisivo GOAL 37. Attivissima nel campo delle attività benifiche con l’ Associazione Tumori Toscana posando insieme a Giancarlo Antognoni per il calendario celebrativo dell’associazione. In seguito posa insieme al compagno Riccardo Montolivo, al calendario in favore della SLA. Inoltre con la partecipazione alla campagna pubblicitaria in favore dell’Associazione Italiana Leucemia e partecipando al progetto del WWF “Strike your balance” sempre insieme al suo Riccardo. Presta la sua immagine all’Associazione Umberto Veronesi per l’importante campagna, in collaborazione con Rosato Gioielli, “Pink is Good”. Nel 2014 l’incontro professionale con il produttore Marco Falorni produce come risultato la conduzione del programma Fashion Tacco 12!... Si Nasce, in onda prima su Deejay Tv, poi su La5, e tuttora su La7d con il nuovo nome Tacco 12!...E non solo. L’11 maggio 2016 diventa mamma della bellissima Mariam.  
ELENA MEARINI
 

Elena Mearini è nata nel 1978 e vive a Milano.  Si occupa di narrativa e poesia, opera nel campo del disagio sociale conducendo laboratori di scrittura in carceri e comunità. Collabora con Virgin Radio al programma " I weekenders"condotto da Roger Mantovani.

Nel 2009 esce il suo primo romanzo "360 gradi di rabbia", edito da Excelsior 1881, nel 2011 pubblica per Perdisa pop il romanzo " Undicesimo comandamento"., sulla violenza di genere.

A Gennaio 2015 pubblica il romanzo “ A testa in giù”- Morellini editore, sull’autismo e l’incomunicabilità.

A Gennaio 2016 pubblica il romanzo “ Bianca da morire” – Cairo editore

Firma due raccolte di poesie: “ Dilemma di una bottiglia”- Forme Libere editore e “ Per silenzio e voce” Marco Saya editore.

 

Premi e riconoscimenti:

 

2011- Premio giovani lettori “ Gaia di Manici-Proietti” per il romanzo “ 360 gradi di Rabbia”, nell’ambito della rassegna “Umbria Libri”

 

2012- Premio Speciale UNICAM- Università di Camerino, per il romanzo “ Undicesimo comandamento”, terzo classificato al Concorso Nazionale di Narrativa “ Maria Teresa di Lascia”

 

2012- Premio giovani lettori “ Gaia di Manici-Proietti” per il romanzo “ Undicesimo Comandamento”, nell’ambito della rassegna “ Umbria Libri”.

 
QUOTE
 

"Ognuno di noi è unico e irripetibile, accade una sola volta, appartiene agli eventi non replicabili.. Ognuno di noi è diverso e ricco alla propria maniera, porta invenzioni inedite nelle tasche dell’anima, aggiunge al mondo nuove mani e nuovi occhi per fare e vedere cose non ancora fatte né viste. Ognuno di noi è necessario e indispensabile all’altro per comprendere il mondo. Per questa ragione l’ascolto reciproco è urgente, il vedersi a vicenda non è rimandabile. Accorgersi gli uni degli altri, dedicare uno sguardo, un tempo, un respiro al vicinissimo e al lontanissimo da noi.

La Fondazione Piatti sa farlo, e io con estremo onore ne abbraccio i gesti”

Elena Mearini

EMMA MARRONE
Emmanuela Marrone nasce a Firenze il 25 maggio 1984, vive la sua prima infanzia a Sesto Fiorentino e in seguito si trasferisce con la famiglia ad Aradeo (in Salento), terra d’origine dei suoi genitori. Per Emma la musica è da subito un’esigenza fisiologica, «come il bere, il dormire, il nutrirsi, non posso farne a meno», come scrive lei stessa nella sua tesina della maturità. La storia musicale si apre nel 2010 quando vince l’edizione di Amici, contestualmente firma un contratto con la Universal Music. A Febbraio 2011 arriva seconda al Festival della Musica Italiana, partecipando insieme a Modà con la canzone “Arriverà”. L’anno successivo vince il Festival di Sanremo. Il 19 giugno 2015 esce “Occhi profondi”, nuovo singolo che anticipa l’uscita del quinto album di inediti di Emma, prevista entro la fine del 2015. “Occhi profondi” in poche settimane viene certificato “oro” e raggiunge milioni di visualizzazioni.
FABRIZIO MORO
Fabrizio Moro nasce a Roma, a San Basilio, il 9 aprile 1975 da genitori calabresi di Vibo Valentia, terra a cui è ancora oggi molto legato. Studia all’Istituto per la cinematografia e la televisione “Roberto Rossellini” di Roma, mentre impara a suonare la chitarra, il pianoforte e il basso da autodidatta e in età adolescenziale inizia a scrivere e ad arrangiare le sue prime canzoni. La musica gli permette di vivere a pieno la dimensione della borgata che per lui rappresenta una forza piuttosto che un impedimento, tanto che proprio l’esperienza della “periferia urbana” fornisce l’ispirazione ai testi delle sue canzoni, densi di personaggi di quella realtà. I suoi brani sono una serie di fotografie, di immagini in sequenza, di disagi quotidiani, di vicende soprattutto autobiografiche, per raccontare a suo modo nient’altro che la vita.
FEDERICA BRIGNONE
Federica Brignone (Milano, 14 luglio 1990) è una sciatrice alpina italiana, specialista dello slalom gigante. È figlia di Maria Rosa Quario, ex sciatrice di alto livello, e di Daniele Brignone, maestro di sci. Amava lo sci sin da quando era piccola. Si arrabbiava con i suoi genitori quando non la svegliavano al mattino, durante le vacanze di Natale, perché ritenevano che dovesse riposare o perché il tempo era proprio brutto. Ha sempre sciato con tutte le condizioni metereologiche non pativa il freddo, il vento o la bufera, sciare con la neve fresca era un divertimento folle, invece fare pali in allenamento non le piaceva per niente; ad esaltarmi però erano le gare con il cronometro o qualsiasi sfida, ad esempio: chi fa il salto più lungo? La sua prima grande soddisfazione è arrivata nel 2005 con il 4° posto nel gigante del Trofeo Topolino nazionale e la conseguente qualifica per gli internazionali. La conferma di poter essere brava è poi arrivata ai campionati italiani allievi, sempre in quell’anno, con il titolo di superG.
FEDERICO GREGUCCI
Federico ha 27 anni, figlio di Angelo Gregucci, ex giocatore e oggi allenatore di calcio (ha allenato diverse squadre ed è stato vice allenatore anche nell'Inter). Ha seguito le stesse orme del padre ed attualmente gioca da qualche anno, nell’USD Ambra, una squadra toscana è attualmente fidanzato con Clarissa Marchese.
FRANCESCA LANCINI

Francesca Lancini è nata a Brescia, ma vive a Roma dove lavora come conduttrice e autrice Rai. 

Ha pubblicato due romanzi: Senza tacchi (2011) e Armi di famiglia (2014) con la casa editrice Bompiani. 

Lavora come giornalista pubblicista e insegna scrittura creativa alla NABA di Milano. 

"Sostenere la Fondazione Piatti per me significa essere consapevole di un disturbo che colpisce un bambino su 160, ed entrare in empatia con più di 500 mila famiglie che combattono ogni giorno per rendere speciale la vita dei loro figli. Sostenere la campagna Mio piccolo principe, non sarai più solo significa ricordare al mondo quanto la cura e la condivisione siano passi fondamentali per valorizzare l'unicità di ogni essere umano." 

GIULIA ARENA
Giulia Arena è nata a Pisa, ma trascorre la sua infanzia e la sua adolescenza in Sicilia, dove consegue il Diploma Scientifico. Contemporaneamente alla carriera scolastica, pratica canottaggio a livello agonistico per sei anni. Trasferita a Milano per intraprendere gli studi universitari presso la facoltà di Giurisprudenza, viene eletta Miss Italia 2013. Presenta diverse selezioni e finali regionali del Concorso di Miss Italia durante gli anni 2014 e 2015. Nel giugno del 2014 le viene affidata la conduzione del programma Mode e Modi, in onda ogni sabato su La7 per due stagioni televisive, al quale affiancherà un secondo programma settimanale, Mode e Modi FOOD. Prosegue l’esperienza da conduttrice e la collaborazione con la rete La7 presentando la trasmissione culinaria Gustibus. A settembre 2016 prende parte a Miss Italia – A un passo dalla finale come conduttrice delle anteprime sulle semifinali in seconda serata e come inviata nel backstage durante la finale del concorso presentata da Francesco Facchinetti.
KARINA CASCELLA
E’ opinionista di Uomini e Donne. Da quando è apparsa per la prima volta in televisione, però, nella sua vita, privata soprattutto, sono cambiate molte cose: è diventata mamma di una bellissima bambina di nome Ginevra, avuta da Salvatore Angelucci, e adesso la piccola è al centro delle sue giornate.
LA RUA
La Rua è una band pop/nu-folk che si è formata nel 2004 nella provincia
di Ascoli Piceno. L’immaginario della band è nato dal sodalizio artistico tra Daniele Incicco e il songwriter e produttore Dario Faini. “La Rua” è composta da: Daniele Incicco (voce e chitarre), William D’Angelo (chitarre), Davide Fioravanti (pianoforte, fisarmonica, glockenspiel), Nacor Fischetti (batteria, fx), Alessandro Mariani (chitarre, banjo) e Matteo Grandoni (contrabbasso, basso). Dal 2012 in poi ha collezionato vari successi, fino all’ingresso nella scuola di “Amici di Maria De Filippi”, durante la quale si aggiudicano l’accesso al serale nella squadra diretta dai direttori artistici “Emma Marrone” ed “Elisa Toffoli”. Il 3 giugno 2015 esce il secondo album della band, per Universal Music, dal titolo “Sotto effetto di felicità”.
LUISA CORNA
Luisa Corna, fin da piccola manifesta vivo interesse verso varie forme d’arte, tra cui la recitazione e la poesia, ma è la musica la sua vera passione e più grande desiderio, che la porterà fin da giovanissima, da quando aveva appena sette anni, ad esibirsi nella chiesa e all’oratorio della sua parrocchia. A diciassette anni decide di studiare canto e solfeggio al C.P.M. (Centro Professione Musica) di Milano e successivamente con vari insegnati privati. Appena diciottenne Luisa si trasferisce a Milano ed inizia ad esibirsi  in alcuni club nella zona di Milano e Como. A Milano l’incontro con la moda le permette di sostenersi agli studi e oltre alla scuola di canto inizia a studiare recitazione e dizione al C.T.A. (Centro Teatro Attivo) e in seguito presso il C.S.A. (Centro Studio. Fresca di scuola di recitazione avrà un piccolo ruolo nel film “ Nirvana “ di Gabriele Salvadores. Nel 1992  si presenta al concorso canoro “Castrocaro” in diretta su Rai 1 con il brano “ Dove vanno a finire gli amori” scritto da Depsa e si aggiudicherà il secondo posto. Qualche anno dopo viene scritturata come cantante a “Domenica In” Nello stesso anno Corrado la scrittura per affiancare  Giampiero Ingrassia nell’edizione estiva di “Tira e molla. Inizia così la sua esperienza nella doppia veste di cantante-conduttrice. L’anno successivo sempre in casa Mediaset a Luisa viene proposta la scrittura alla trasmissione “Controcampo. Sarà Giorgio Panariello a sfruttare la vene recitativa di Luisa quando la sceglie come attrice protagonista del film commedia “Al momento giusto” nel ruolo di Lara,  una fotoreporter. Ma la musica è sempre presente nella vita di Luisa ed oltre ai vari concerti nel 2002 arriva la grande occasione al Festival di Sanremo in coppia con Fausto Leali. Dalla Rai arriva la proposta di condurre nell’estate del 2002 la  trasmissione “Notti mondiali” (Rai 1) Sempre nel 2002  a Luisa conduce il Varietà in prima serata “Si, si è proprio lui” di Pierfrancesco Pingitore. La Rai le affiderà il sabato sera con il programma “Sognando Las Vegas”, dove   duetta  con  personaggi del calibro  di Dionne Warwick, Gloria Gaynor, Salomon Burke e The Supremes. Una formula che piace e che viene riproposta  per 4 anni consecutivi a “Domenica in”, Luisa invita  alcuni fra i big della canzone italiana e internazionale. Alla conduzione dei programmi alterna  l’attività di cantante e attrice, interpretando anche ruoli impegnati come nella piece teatrale “dell’ Odissea” al Teatro Antico di Pompei, affiancando Giorgio Albertazzi che le propone    il ruolo  della  “Maga Circe” ed inoltre come cantante  interpreta i  canti delle Sirene. Nella versione italiana del film d’animazione  “Shark tale”  prodotto dalla Dream Work Animation, Luisa prende il posto di Angelina Jolie   prestando la sua voce alla sexy pesciolina  Lola. Nel 2005 esce il cd “Acqua  futura”, in questo caso Luisa si sperimenta come cantautrice. Renato Zero  le regala una grande emozione scrivendo per lei il brano dal titolo “L’ultima luna”. Nel 2007 l’incontro con Tony Hadley degli Spandau Ballet da vita alla canzone  “ I miss you” colonna sonora del film “ Russian Beauty ” brano intenso e  suggestivo scritto da Rodolfo Matulich (preformed by Bulgarian Symphony Orchestra. Nel 2008, a Luisa viene proposta la scritturata per interpretare il ruolo di pubblico ministero nella fiction  di Rai 1 “Ho sposato uno sbirro”, con  Flavio Insinna. Luisa, decide di dedicarsi prevalentemente alla musica e nell’estate  2010  esce l’Album “ Non si vive in silenzio” dove  propone un nuovo singolo   dal   titolo    “2 Sillabe” con la collaborazione artistica di Alex Britti.Nel Novembre 2011 Luisa debutta al Teatro Nuovo di Milano con il Musical “ Pirates “, nel ruolo della piratessa Angelica, una commedia musicale  scritta da Maurizio Colombi,  il tour prosegue in vari teatri Italiani anche nel 2012. Durante le festività del Natale 2011, Luisa si  esibisce  in un tour di 13 concerti nelle Chiese della Capitale e in alcune carceri Laziali, un incontro che unisce alcuni classici del Gospel  ai canti religiosi.Ad    Aprile    2012,     Luisa    si    cimenta    nel    programma    di  Rai Uno “ Tale e quale” condotto da Carlo Conti. Nel 2013 Luisa si concentra sulla realizzazione del suo nuovo singolo che esce il 19 luglio. “ Tutto e niente”. Sempre nel 2013 esce il cd “Capo Verde terra d’amore” Vol 4. Una raccolta di canzoni dedicate alla splendida Isola di Capo Verde. Luisa interpreta il brano “ Disperato amore. Dal mese di ottobre 2013, la curiosità di Luisa l’ha spinta verso il Teatro, al Teatro Manzoni di Milano per lo spettacolo “Manzoni  Derby Cabaret” che sta proseguendo tutt’ora da 4 anni. Nell’estate 2016 incide il brano “ Tu così mi ucciderai “ con il tenore Latino-Americano Joaquin Iglesias prodotto dal pluripremiato ai Grammmy Awards Maestro Daniel Victor. Singolo che farà parte del cd dello stesso cantante dal titolo “ Nàs allà de mi vida”
MARCO CARTA
Marco Carta nasce a Cagliari il 21 Maggio 1985. La sua carriera inizia nel 2008 grazie alla vittoria di Amici di Maria De Filippi. Nel 2009 vince il Festival di Sanremo con il brano La Forza Mia. Ha venduto complessivamente più di 300.000 copie, molte delle sue pubblicazioni sono state certificate oro e platino. All’attivo 7 album, 5 dei quali in studio (Ti rincontrerò, La Forza Mia, Il cuore muove, Necessità Lunatica) 1 disco live (In concerto) e 1 EP Natalizio (Merry Christmas). Parallelamente, ha all’attivo un’autobiografia (Ho una storia da raccontare) e alcune esperienze come doppiatore in film d’animazione (Impy Superstar e Missione Lunapark). Ha ottenuto due nomination ai  World Music Awards  2013 e nomination agli MT Awards nel 2013, 1014, 2015 e 2016. In uscita nel 2017 il suo nuovo lavoro inedito in studio per Warner Music Italy.
MARGHERITA MICOL ZANATTA

Mi presento. Provo a farlo in pochi caratteri: un’impresa più unica che rara, per me. Quando Dio elargiva il dono della sintesi devo essermi persa il turno…

Mi chiamo Margherita Micol Zanatta, per gli amici semplicemente Marghe o Titta. Ho 34 anni, nata a Varese il giorno prima della festa nazionale degli innamorati nell’anno 1982, alta 1.83 e posseduta dalla gioia di vivere.

Allergica alla monotonia e pulsante di vita non mi sono mai fatta mancare nulla: dall’Accademia di Teatro, all’esperienza come G.O. presso Club Mediterranée per pagarmi gli studi, alla laurea in Relazioni Pubbliche, al giro del mondo sotto le vesti di assistente di volo, a speaker radiofonica per il mio morning show in onda tutte le mattine dalle 06 alle 09, dal ruolo di inviata per Pomeriggio 5 a quello di conduttrice tre volte la settimana per Maurizio Costanzo su Vero Tv e… Tanto altro ancora. Ho scelto di assecondare una mia passione inconsapevole, quella della scrittura. Rubriche dedicate al mondo delle donne mi hanno spinta ad intraprendere il percorso da giornalista.

Vivo di sogni, parlo di vita in radio col mio inseparabile amico Raffaello Tonon, scrivo di emozioni, donne e sesso per Urban Post, mi lancio in nuovi progetti web e custodisco gelosamente in tasca il mio tesserino da giornalista. Quando la sfiga è impegnata a fare altro, appunto, mi viene concessa l’opportunità di condurre. Mi improvviso anche opinionista televisiva: amo dire la mia senza freni né mezze misure trascinando il mio entusiasmo anche nelle case di chi fatica a comprenderlo. Sono stata testimonial ufficiale di corsi di guida sportiva per OmniAuto, protagonista di telepromozioni, fashion-insider per l’applicazione Line, conduttrice del laboratorio teatrale Le Lumache coi migliori comici di Colorado e Zelig, ho aperto un blog dal nome Un’Amica in Affitto assecondando l’idea che nella vita tutti gli sconosciuti sono potenziali amici in un futuro non troppo lontano…

Sono stata inviata per un programma di sport estremi: e soffro di vertigini.

Ho condotto un programma di cucina: e non so cucinare nemmeno una pizza surgelata… Questione di volontà: niente è impossibile – nei limiti del possibile.

Mi innamoro della vita ogni giorno e saltuariamente di un uomo. Ritengo di essere super fortunata: ho una famiglia da fare invidia al mondo intero, una nipote che amo più di me stessa, degli amici insostituibili nonostante il mio perpetuo girovagare senza meta, un cane che spero si riveli immortale, due fratelli veri molto speciali e due acquisiti.

E poi c’è lei: la Fondazione Piatti. Una new entry ufficiale della famiglia Zanatta!

 
QUOTE
 

Ho incontrato Maurizio di Fondazione Piatti in un giorno improbabile davanti a un caffè nel cuore di Varese. Agenda, impegni, appuntamenti… Un perfetto incastro alla tetris, per intenderci.

Mauri, i suoi grandi occhi carichi di vissuto e il suo palpitante cuore non smettono mai di sorridere. Tra una calorosa stretta di mano e una chiacchiera estemporanea mi sono fatta raccontare tutto di questo mondo Piatti. Un universo parallelo fatto di tante piccole-grandi persone segnate a vita da un assordante silenzio ma spinte dall’incontenibile voglia di farsi ascoltare, abbracciare e considerare semplicemente come noi.

La Fondazione Piatti è composta da tanti cuoricini con le gambe (meglio noti come “volontari”) pronti a creare le migliori condizioni per sostenere, accogliere, assecondare e reinserire all’interno della società queste persone affette da patologie psichiche e intellettive che al tempo stesso hanno la nostra stessa voglia di viversi la vita e farsi voler bene. Non chiedono molto: solo essere presi per mano. Non tutti godono della fortuna di poter affrontare la sfida lanciata dalla vita ogni giorno senza l’esigenza del sostegno di terzi.

Mi sono lasciata trascinare dagli avvincenti racconti di Maurizio dimenticandomi di tutti gli appuntamenti presi, gli impegni e le commissioni varie. L’ho salutato con un abbraccio forte, di quelli veri, grondante di autenticità e profonda stima. Talvolta le parole non servono, non più. Un abbraccio riesce a trasmettere l’intero flusso di emozioni che vibra nelle nostre ossa e, pensate, non costa nulla!

Da quel giorno, si parla ormai di due anni fa, considero la Fondazione Piatti parte integrante della mia famiglia e non smetto di sognare ad occhi aperti.

Sognare, sì… che ci sia un abbraccio sempre, per tutti.

MARIO LORETI
Speaker pubblicitario e conduttore radiofonico dal 2005. Sin dai primi anni della mia vita ha saputo dimostrare la  passione per la musica e per tutto ciò che le gira intorno, passione alimentata dall'orecchio assoluto. La passione per la radio è nata col “canta tu”. Quel canta tu l'ha usato fino a distruggerlo, poi ha scoperto le web radio. Ne ha fondata una, l'ha gestita insieme ad altre persone per un paio di anni Dopo la web radio è stata la volta di Radio Antenna Febea e del suo ex direttore Nello Surace, il quale lo mise alla guida di una classifica il sabato alle 21. La Pop line chart durò qualche mese, poi lo mise a condurre Crazy Together la mattina. Da li è stato un susseguirsi di nuovi appuntamenti su nuove radio, un insieme di testi di spot, jingle, station ID's...
MARIO SERPA
Ha un cane al quale è molto affezionato e una nipotina che adora, con la quale, più di una volta, si è ritrovato ad aiutarla a fare i compiti: "La matematica l'ho sempre odiata - si legge su Facebook - solo per te, amore mio #problemi #divisioni #moltopiubravalei #dellozio #leiconta #iocalcolatrice #loveislove".
MARTINA LUCHENA
Martina è stata una delle protagoniste di Uomini e Donne condotto da Maria de Filippi, durante la sua partecipazione ha trovato l’amore. Ama gli animali e adora il suo miglior amico, col quale è spesso insieme nelle foto di Instagram. Il suo motto è: "Non sopporto le mezze misure, le mezze verità e le mezze parole.”
MARY SARNATARO

Da segnalare le apparizioni di Mary Sarnataro, con un autentico colpo di genio si è inventata i cartelli (alla Bob Dylan). Il monologo è scritto sui grandi fogli (…) di lato un pianista suona una musica d'atmosfera, le battute sono tre ma il  tutto  è  irresistibile,  crea  grande  suspence.  Applausi.”  Antonio  Dipollina  su Repubblica.it (23 ottobre 2015).

“La Iena (anzi la ‘Stronza’, parole sue) Mary Sarnataro è la risposta agli intervistatori ruffiani, che blandiscono attori, lisciano l’ego ai conduttori, decorano di aggettivi positivi perfino vallette e tronisti («Le iene», Italia 1, lunedì). Ci vuole una fermezza al titanio per buttarsi così, a capofitto, contro la preda mentre lo spettatore ogni volta pensa che poi si tirerà indietro e non lo farà davvero.Renato Franco su Corriere.it (16 novembre 2015).

Artista della talent factory Ovolollo,  Mary Sarnataro è nuovo volto televisivo di Italia 1 nella stagione 2015-­‐ 16 nel cast dei programmi Colorado e Le Iene e si fa notare da pubblico e critica fin dalle prime apparizioni video.

Il vero nome è Maria Annassunta Mustela Sarnataro, ma per tutti è Mary Sarnataro, professione: comica. Nasce il 26 agosto del 1975 a Milano, città dove vive, studia e si laurea nel 2001 come Esperto Linguistico d’Impresa.

La milanesità – vissuta e rifuggita – del suo background culturale è nutrimento della sua comicità. Infatti Mary, che cresce in periferia in una famiglia di origini  meridionali,  unica  figlia  femmina  tra  tanti  fratelli maschi, sviluppa fin da piccola uno spiccato spirito di osservazione un rapporto di amore-­‐odio con l’ambiente che la circonda. 

Facendo di necessità virtù coltiva la sua innata capacità di ‘riderci su’, germe di una comicità cinica, acuta e dissacrante.

Anche quando la vita le mette di fronte l’ostacolo di una separazione coniugale e della cassa integrazione, Mary sfrutta l’opportunità del tempo libero per dedicarsi alla sua più grande passione: il cabaret.

Compie la gavetta artistica frequentando il mondo dei comici e la scena del cabaret milanese, dividendosi tra gli spettacoli live e il lavoro stagionale come venditrice di salamelle in fiera. Dopo il Laboratorio Zelig, la partecipazione radiofonica a Pungiball su Radio Popolare, approda alla tv nello  show  Metropolis  su Comedy Central e nel talent show su Skyuno Italia’s got talent

Dopo l’importante incontro professionale con Lucio Wilson (autore, manager e produttore tv) viene “arruolata” nella sua factory creativa Ovolollo.

Da settembre 2015 entra nel cast artistico di Italia 1 a Colorado e Le Iene, programmi di punta della prima serata della rete, dove porta in scena personaggi diversi. L’ironia “muta” nei monologhi scritti a Colorado e quella ai limiti della sfacciataggine nei panni di inviata “stronza” a Le Iene. “Coesistono almeno tre comuni denominatori – spiega Mary -­‐ Il cinismo, l’essere irriverente e l’aver voglia di sfatare i luoghi comuni, elementi individuabili ovunque io porti la mia comicità”.

MICAELA ANDREOZZI
Michela Andreozzi è un'attrice, sceneggiatrice, regista conduttrice radiofonica italiana. Giovanissima inizia a lavorare in televisione per Gianni Boncompagni nelle redazioni dei varietà Domenica in (Rai 1) e Non è la RAI (su Canale 5) dove presta la voce ad alcune ragazze del cast, incidendo diverse canzoni eseguite in playback dalle ragazze, e inserite poi nelle compilation del programma. Nel 1996 crea con Francesca Zanni il duo comico Gretel & Gretel, che partecipa anche a numerose trasmissioni televisive tra cui La posta del cuore, Zelig - Facciamo cabaret e Quelli che il calcio. Prosegue da sola il suo percorso come attrice comica partecipando a tante trasmissioni televisive e anche a tanti programmi radiofonici. Numerose le commedie teatrali di cui è protagonista, diretta da Gigi Proietti, Angelo Longoni, Gabriele Pignotta, Marco Rampoldi, Federico Moccia, Paola Tiziana Cruciani, ed ha condiviso la scena, tra gli altri, con Max Tortora, Giampaolo Morelli, Ugo Dighero, Rodolfo Laganà.
NINA ZILLI
Nina Zilli è un tornado, un vulcano, un’innamorata della musica che ti inchioda con le sue passioni & fantasie prima ancora che tu abbia il tempo di ascoltare una sola delle sue canzoni. Nina, che viene da un paesino della Val Trebbia che ha lasciato presto per l’Irlanda, gli Stati Uniti, dovunque la spingevano i sogni e le fantasie. Nina che è partita dalla musica anni 70 “per arrivare piano piano alla mia musica perfetta: la Motown, l’R&B della Stax, il soul, il pop rock dei primi 60”, incrociato con amori italiani di Mina e Celentano giovani e con la Giamaica che le fa battere forte il cuore. Reggae, rocksteady, ska: quando parla di Alton Ellis, di Phyllis Dillon, degli Ska-talites la sua voce cambia intonazione, è tenera e smaniosa nello stesso tempo.   Come mettere tutto questo in musica?. Ha studiato da soprano (“ma preferivo di gran lunga il rock”), ha diviso il tempo fra l’università e piccoli gruppi live, ha fatto la vee jay, è entrata e uscita da una porticina laterale della discografia con un 45 giri che ha rimosso (“non ne ho neanche una copia d’archivio, giuro che l’ho rotto”). Nel 2001 ha fondato un complesso, Chiara & Gliscuri, con cui è riuscita a mettere a fuoco qualcosa della sua personalità: un inno alla musica rocksteady, una lettura del mondo con quegli occhiali prendendo dai repertorio più diversi, da Madonna ai Metallica, dalla Giamaica vera a una di fantasia, partendo magari dall’Australia degli AC/DC. Da quell’esperienza è nata la collaborazione con i Franziska, con cui gira l’Europa cantando reggae in inglese e patois. Ma è solo una parte del suo mondo. Nina ha tempo e voglie anche per scrivere canzoni, tanto, di tutto, e per proporsi come solista.   Nel 2009 dal suo cilindro sempre zeppo, Nina Zilli ha estratto sei brani, ha aggiunto una cover storica (You Can’t Hurry Love delle Supremes, nella versione italiana – “L’amore verrà”) e raccolto tutto in un ep. Nina si è divertita un sacco e sente di essersi presentata bene, con quell’aria fresca di canzoni di una volta, con i fiati e un sacco di strumenti veri, in una dimensione “vintage” che illustra come si deve il suo paesaggio immaginario – una giovane e graffiante Mina a Detroit, reduce da un viaggio musicale a Kingston. 50mila, il singolo di lancio, con Giuliano Palma, è la canzone più compiuta e un bell’esercizio sul tema di amore/dolore, Inferno un rilassato “sha la la” che fa molto estate Sixties ; e Penelope, con gli Smoke, il brano che più si avvicina all’adorato rock steady.   Il singolo “50mila” è stato scelto da Ferzan Ozpetek per il film -Mine Vaganti- (2010)   Nina Zilli partecipa alla 60° edizione del Festival di Sanremocon il brano “L’Uomo che Amava le Donne” scritto insieme a Kaballà ed incluso nell’ album di studio uscito a Febbraio 2010, ricevendo il Premio della Critica ‘Mia Martini’ e ‘Premio della Sala  Stampa Radio e Tv’ nella categoria Nuova Generazione.   Sempre durante il Festival è stata inoltre premiata da Assomusicaper la –Migliore esibizione live tra gli artisti in gara nella sezione giovani -il riconoscimento, sulla base delle segnalazioni degli associati, le è stato assegnato per essersi distinta per la sua performance che ha evidenziato una spiccata vocazione all’esibizione live, con un ottimo senso del palco, ed una forte predisposizione al contatto con il pubblico, caratteristiche indispensabili per trasformare la musica dal vivo in emozione.   A fine aprile 2010 l'album Sempre lontano viene decretato disco d'oro a conferma del successo di vendite dell'album e del singolo sanremese. Nel 2010 partecipa all'annuale Concerto del Primo Maggio in piazza San Giovanni a Roma. Nel mese di maggio partecipa anche ai Wind Music Awardsall'Arena di Verona e viene premiata come "New Artist".  Il 5 novembre esce il singolo Bacio d'a(d)dio il primo estratto da Sempre lontano Special Edition, la nuova release del primo album. La nuova versione del disco contiene un DVD con l'intero concerto tenuto al Blue Note di Milano. Tutti i concerti di Nina Zilli hanno registrato il sold out. Il 18 febbraio 2011 è ospite al 61° Festival di Sanremo per duettare con i La Crus nel brano Io confessoLa mattina partecipa alla conferenza stampa e il suo disco Sempre lontanoviene premiato Disco di Platino. Nel febbraio 2011 la cantante riceve due nomination ai TRL Awards 2011 nelle categorie Best Look e Italians Do It Better, e proprio lei, insieme a Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli, ha presentato la cerimonia tenutasi a Firenze il 20 aprile 2011. Dal 6 maggio fino al 22 luglio 2011 conduce ogni venerdìpomeriggio il programma Stay Soul su Rai Radio Due. Nel febbraio 2012 partecipa alla 62° edizione del Festival di Sanremo con il brano Per sempre ed esce l’album d’inediti dal titolo L’amore è femmina.   Dopo il Festival di Sanremo per Nina Zilli arrivano mesi ricchi di impegni. A marzo partecipa al programma televisivo Panariello non esiste, varietà in onda su Canale 5 e a maggio vola a Baku per rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest. Ottiene grandi riconoscimenti di critica e di pubblico e si classifica al nono posto.   L’estate gira l’Italia con L’Amore è Femmina Tour registando in ogni data il tutto esaurito.   Per Nina Zilli il 2013 è un anno di studio, ricerca e viaggi. In estate arriva WE LOVE YOU, un nuovo progetto live con il trombettista Fabrizio Bosso.    Nel 2014 si dedica alla scrittura delle canzoni per il nuovo album.  Nel febbraio 2015 è tra i big della 65esima Edizione del Festival di Sanremo. Un ritorno molto atteso quello della cantante sul palco dell'Ariston con SOLA, il brano di cui è anche autrice e contenuto nel suo terzo album di studio, “Frasi&Fumo”, uscito per Universal Music il 12 febbraio 2015. Nella primavera 2016 ( da marzo a maggio) è protagonista nel ruolo di giudice (con Luciana Littizzetto, Claudio Bisio, Frank Matano) della sesta stagione di Italia's Got Talent in onda su Sky Uno.   Sempre nel 2016 lavora  in studio  er la scrittura e la registrazione del nuovo album d’inediti In uscita nel 2017.
OMAR PEDRINI
All’inizio degli anni anni ottanta a Brescia il principale momento di incontro per le band esordienti è il concorso Deskomusic ed è proprio qui che prendono forma i Precious Time. Omar Pedrini oltre ad essere il chitarrista e leader è autore dei testi e delle musiche. La formazione degli albori vede lui, Francesco Renga voce, Diego Galeri batteria, Enrico Ghedi tastiere e Pietro Paolo Pettenadu al basso che in un secondo momento sarà sostituito da Davide Cavallaro. La vittoria nel Deskomusic nel 1986 apre al gruppo le porte della sala di registrazione: il loro primo singolo sarà intitolato "Signor no", un brano dal contenuto fortemente antimilitarista dedicato ad Amnesty International. Vanta collaborazioni con artisti italiani e stranieri di qualsiasi disciplina, dal deus ex machina della controcultura milanese Gianni Sassi (Cramps, Milano poesia, Fluxus) lo scrittore Aldo Busi, il pittore Marco LodolaMatteo Guarnaccia (il padre della psichedelia italiana), Leon Mobley (musicista di Ben Harper), David Fuczynsky (chitarrista di New York del filone jddish-jazz), regista di capolavori come La montagna sacra ed El Topo che ha ispirato il quasi omonimo disco dei Timoria), Bertrand Cantat dei Noir Désir, Eugenio Finardi (duetto in Verso oriente nell'album Viaggio senza vento), Gianna Nannini (duetto in Io vagabondo nel Tributo ad Augusto Daolio) e Ligabue (autore di Male non farà dell'album Storie per vivere). Ha condiviso il palco con C.S.I.Jovanotti e Nomadi nel concerto per il Dalai Lama. Si sono esibiti dal vivo con i Timoria anche Fabio Volo e Isabella Santacroce, che hanno letto parti dei loro libri, riportando in auge grazie alla passione di Pedrini le performance anni settanta(con i Timoria sale sul palco il poeta pacifista Gianni Milano) lui introduce con la chitarra Anne Waldman, Gino Veronelli, le brigate rivoluzionarie della poesia, Giada Diano e Paul Polansky e il veronese fluxus Francesco Conz. È stato sentimentalmente legato per sette anni alla conduttrice televisiva Elenoire Casalegno, nell'estate 2004, su Rai 2, lei conduce il programma di servizio pubblico "Robin Hood", e Omar divenne l'autore della trasmissione.
PAOLA MARELLA
Nasce a Milano e, dopo aver frequentato il liceo classico, si laurea nel 1988 in "Architettura degli Interni" presso la facoltà di architettura del Politecnico di Milano. È sposata e ha un figlio. Intraprende la carriera di agente immobiliare dapprima come dipendente e dal 1993 autonomamente. Dal 2007 conduce sul palinsesto di Real Time il programma Cerco casa disperatamente, giunta alla settima edizione. Dal 2009 invece presenta il programma Vendo casa disperatamente sempre su Real Time, giunta alla quinta edizione. Dal 2013 presenta il programma Welcome Style su Real Time, attualmente alla sua prima edizione; sempre nel 2013 presenta un altro programma su Real Time dal titolo Shopping Night: Home Edition che conduce insieme a Max Viola. Dal 2011 collabora con Luoghi di Relazione e tiene corsi per la formazione della figura professionale dell'Home Stager[4] ed è dal 2012 "socia onoraria" di HSP Associazione professionisti Home Staging. Continua sempre la sua attività di agente immobiliare. Nel 2016 Paola Marella lascia Real Time per approdare su Sky, per cui inizia a condurre su Cielo il programma I Consigli di Paola.
SARA RICCI
SARAH MAESTRI
Dopo un percorso di formazione teatrale, intraprende la carriera da attrice di cinema, esordendo nel 2000 con I cavalieri che fecero l’impresa di Pupi Avati, con il quale gira nel 2003, Il cuore altrove; nel 2006 raggiunge la notorietà con Notte prima degli esami di Fausto Brizzi. Per la televisione è parte del cast di popolari serie e fiction quali CentoVetrine, Che Dio ci aiuti e Provaci ancora Prof. Nel 2008/2010 è anche autrice e conduttrice di programmi di Radio2 Rai Non voglio mica la luna e Effetto Notte. Nel 2010 è protagonista della pellicola Dietro il buio di Giorgio Pressburger, tratto dall'opera Lei dunque capirà di Claudio Magris, e interprete del film tv La leggenda del bandito e il campione. Nel 2013 è impegnata nella direzione artistica del progetto promosso da Provincia di Varese “100 Anni D’Autore. Avvicinandoci al Cinema” e del film Il Pretore tratto dal romanzo di Piero Chiara Il Pretore di Cuvio, oltre che nello spettacolo teatrale La bambina dei fiori di carta, monologo tratto dalla sua autobiografia edita da Aliberti.
SCI CLUB COURMAYEUR
Fondato il 9 marzo 1912 con il nome di Sci Club Monte Bianco da un gruppo di appassionati fondisti, sotto la Presidenza dell’allora medico condotto Mario Sincero che fungeva anche da segretario, allenatore, accompagnatore e organizzatore delle varie competizioni, ha vissuto grandi successi anche grazie all’impegno e la passione di atleti quali Salluard, Brocherel, Pennard, Croux, Hurzeler ed Ottoz, che proprio alla passione del Dott. Sincero dovevano la loro formazione agonistica. Il 27 settembre del 1947 il Club si affiliò al neonato Comitato Valdostano F.I.S.I. - A.S.I.V.A. Il 18 agosto 1956 un gruppo di cittadini appassionati di sci alpino fondò lo Sci Club Courmayeur, che si affiliò all’A.S.I.V.A. il 28 novembre dello stesso anno. Dalla fusione di questi Club, avvenuta il 26 maggio 1957, prese vita l’attuale Sci Club COURMAYEUR MONTE BIANCO.
SERENA ROSSI
Proveniente da una famiglia di artisti dediti alla musica, Serena ha da sempre cercato di fondere la sua passione per la musica con quella per la recitazione. Esordisce nel 2002 come cantante nel musical C'era una volta...Scugnizzi di Claudio Mattone ed Enrico Vaime e nel 2003 viene scritturata come attrice di Un posto al sole, la soap di Raitre destinata a diventare un cult, in cui reciterà fino al 2009 diventando una delle protagoniste più amate di sempre, Carmen. Il'1 dicembre 2006 esce il suo primo lavoro discografico, un EP intitolato Amore che. Fra le tante  apparizioni televisive, citiamo: Rosafuria (2003) di Gianfranco Albano, Salvo D'Acquisto (2003) e Virginia, la monaca di Monza (2004) di Alberto Sironi, La moglie cinese (2006) di Aurelio Grimaldi, tutte in onda sulle reti Rai. Ottiene grande successo con un ruolo seducente e accattivante ne La vampa d'agosto, regia di Alberto Sironi, della serie Il commissario Montalbano. Nel 2010 torna su Rai Uno con la miniserie televisiva Sant'Agostino di Christian Du­guay e nella seconda stagione di Ho sposato uno sbirro. Per la stessa rete, nel 2011 è tra i protagonisti della prima stagione della serie TV Che Dio ci aiuti, ricoprendo il ruolo di Giulia Sabatini. Nel 2012 recita nel ruolo di Anita Cescon nella terza stagione di R.I.S. Roma - Delitti imperfetti. Il 2013 è un anno importante per Serena. E' la protagonista femminile della pellicola Song'e Napule dei Manetti Bros presentata al Festival Internazionale del Film di Roma, premiata in tantissimi festival nazionali e amatissima dal grande pubblico. Viene inoltre scelta per doppiare la protagonista Anna nel film di animazione Disney Frozen - Il regno di ghiaccio, in cui interpreta anche diverse canzoni. Il 14 novembre debutta al Teatro Sistina di Roma con Rugantino, con Enrico Brignano. La sua interpretazione di Rosetta è un grandissimo successo. Lo spettacolo fa il tutto esaurito per tre mesi, arriva fino a Broadway. Nel 2014 continua l’avventura del doppiaggio nel film di animazione Winx Club: Il mistero degli abissi di Iginio Straffi. A settembre 2014 è una dei concorrenti di Tale e quale show in onda su Rai 1 condotto da Carlo Conti, conquistando il titolo di campionessa di questa edizione. La sua voce e il suo talento sono stati una rivelazione per il grande pubblico. Sempre nel 2014 Serena è tornata sul set per girare la serie tv Il commissario Rex e le 12 puntate della fiction Squadra Mobile di Canale 5. Ha lavorato nel doppiaggio di un altro film targato Disney, Once upon a time. In uscita nel 2015 Al posto tuo di Max Croci e Troppo napoletano di Ansanelli.
SIMONE RUGIATI
Diplomato all’Istituto Alberghiero F. Martini di Montecatini Terme, lavora inizialmente come commis in alcuni ristoranti della Toscana. Sente presto il richiamo della creatività e nel 2002 entra alla Hobby & Food di Parma che lo assume come Chef della rivista “La mia Cucina”, dove può sperimentare ed insegnare, oltre che cominciare a scrivere; benpresto infatti, diventa direttore di altre due riviste dello stesso gruppo editore e, ormai lanciato, realizza oltre 200 libri.   All’attività di Chef e di direttore creativo di libri e riviste aggiunge l’attività didattica come relatore a convegni e fiere sull’alimentazione. Ad oggi, si occupa anche di consulenze per la ristorazione, per i quali studia menù ed idee sempre nuove.   La carriera di Rugiati è indissolubilmente legata anche alla televisione: già talent di Gambero Rosso Tv, dove da oltre 10 anni ha una rubrica giornaliera, ha avuto diverse esperienze televisive sia in materia di Food, come “Cuochi e Fiamme” per La7, che in materia di reality, “Isola dei Famosi” e “Pechino express”, all’interno dei quali ha potuto far conoscere il lato più personale del suo carattere.
TANIA ZAMPARO
Tania Zamparo è una conduttrice televisiva e attrice italiana, eletta Miss Italia 2000. Dal novembre 2000 al giugno 2001 conduce il programma Rai Uno Spot in onda su Rai 1, insieme a Barbara Clara Pereira, venezuelana Miss Italia nel mondo 2000, e a Fabrizio Gatta. Nel 2004 partecipa come protagonista di puntata a un episodio della quarta stagione di Don Matteo e recita nel film Colori, regia di Cristiano Ceriello. Nel 2006, sempre per la regia di Ceriello, recita in Film D. Nel 2005 è protagonista dei 24 episodi di In Crociera, "docufiction" di viaggi in onda sul canale tematico Marcopolo in onda su Sky. Da settembre 2005 a giugno 2007 affianca Luciano Rispoli nella conduzione del Tappeto Volante, su Canale Italia. Dal 2007 conduce Village Club Viaggi, notiziario di informazione turistica. Dal 30 agosto 2008 è una delle conduttrici di Sky Sport 24, il canale all news dedicato esclusivamente alle notizie sportive. Dall'8 novembre 2009 al 30 giugno 2010 conduce il magazine di rugby Terzo Tempo in onda ogni domenica su Sky Sport 2. È giornalista pubblicista dal 2011. Ha condotto gli approfondimenti e le presentazioni da studio delle partite del torneo di rugby Sei Nazioni trasmesso da Sky Sport nelle edizioni dal 2010 al 2013 e delle partite della Rugby World Cup 2011. Nel 2013 conduce anche Better Magazine, su Lottomatica Tv.
TESSA GELISIO
La sua attività comincia come esperta di problematiche ambientali. Debutta in televisione su Telemontecarlo nel 2001[2] con un programma dedicato al mondo marino, Blu & Blu. Nel 2001-2002 approda su LA7, con un nuovo programma di divulgazione scientifica Oasi, incentrato soprattutto su problematiche ecologiche e ambientali. Nel 2002 collabora per un'edizione a Sereno variabile[2], e nella stagione 2002-2003 approda su Rai 1 con il programma del sabato pomeriggio che porta alla scoperta delle meraviglie dell'Italia Italia che vai condotto insieme a Paolo Brosio. Terminata l'esperienza alla TV pubblica, nel 2003 la conduttrice approda a Mediaset[2] dove rimarrà negli anni successivi. Rete 4 affida a Tessa Gelisio la conduzione del nuovo programma Pianeta Mare[2] dedicato al mondo marino, che l'ha portata al successo e che conduce ancora oggi. Dal 2003 al 2006 oltre a condurre Pianeta Mare, sempre sulla stessa rete televisiva è al timone di "Solaris, il mondo a 360°", programma di divulgazione scientifico-culturale. Nel 2007 dal duomo di Reggio Calabria presente in prima serata su Rete 4 il "Concerto di Natale 2007" in cui hanno partecipato Al Bano, Ivana Spagna e tanti altri. Ottobre 2008 prima serata su Rete 4 conduce da Petra in Giordania "Tributo a Luciano Pavarotti", una manifestazione molto importante di beneficenza in onore del grande tenore italiano Luciano Pavarotti alla quale hanno partecipato Zucchero, Andrea Bocelli, Sting, Laura Pausini, Jovanotti, Placido Domingo, José Carreras. Nell'estate 2010 in prima serata su Rete 4 conduce 4 puntate di Life - Lo spettacolo della vita, programma che propone una serie di documentari sulla natura realizzati dalla BBC. Nel giugno 2011 partecipa della manifestazione in onda su Rete 4 "Sfilata d'amore e moda". Sempre in estate nel 2011 conduce sulla stessa rete, 6 puntate di Lo spettacolo della natura, un programma che come quello dell'estate precedente trasmette vari documentari sulla natura sempre realizzati dalla BBC. Tra le altre conduzioni, citiamo "Lo spettacolo della natura", nel 2012 su Rete 4, e Capodanno on ice, nel 2013 su Italia 1. Dal 2011 ad oggi è alla conduzione della rubrica di cucina Cotto e mangiato all'interno di Studio Aperto. Dal 2013 ad oggi Il menù del giorno, su Italia 1, appuntamento per tutti gli appassionati di cucina e delle ricette veloci e facili realizzare. Dal 2014 è alla conduzione di InForma nuovo magazine di Canale 5 che parla di salute, medicina, benessere psicofisico, qualità della vita. 23 marzo 2015 - "giùlezampe" - Tessa consegna al Ministro Orlando le oltre 100.000 firme raccolte con la petizione "giulezampe" che ha ideato e lanciato su change.org, contro il pignoramento degli animali da compagnia 22 dicembre 2015 - Vittoria della petizione "giùlezampe": è legge il divieto di pignoramento degli animali domestici. Approvata la modifica all'articolo 514 del codice di procedura civile che ammetteva, insieme ad oggetti come mobili, televisore o un tostapane, la possibilità per gli animali da compagnia di essere pignorati e andare all'asta in caso di insolvenza dei debiti da parte del proprietario.
THE GIORNALISTI
Tommaso Paradiso, Marco Antonio Musella e Marco Primavera , formano i THEGIORNALISTI a Roma nel 2009. Si autoproducono i primi due dischi nati e scritti nel salotto di casa, così che a settembre 2011 esce prima “ Vol.1” e qualche mese più tardi Vecchio”. Il cambio di rotta, di stile, avviene a fine 2013 quando firmano con Foolica e, nell’anno successivo, fanno uscire Fuoricampo”, disco prodotto da Matteo Cantaluppi che riscuote un ottimo successo di critica e di pubblico. Da novembre 2014 sono impegnati nel “Fuoricampo tour” che li ha visti esibire in tutta Italia registrando nuovi numeri importanti che li ha portati spesso al tutto esaurito nelle grandi città. Nel 2015 Tommaso Paradiso firma la sua prima importante collaborazione: è infatti coautore di “Luca Lo Stesso”, il singolo di Luca Carboni in vetta alle classifiche airplay. Nel 2016 Tommaso Paradiso e i Thegiornalisti firmano con Carosello Records per l’uscita del nuovo disco che ottiene da subito una grandissima attenzione. “Completamente”, l’ultimo singolo conquista il disco d’oro ed è uno dei brani più trasmessi dalle radio nell’ultimo trimestre del 2016.
VIOLANTE PLACIDO
Figlia d’arte, Violante Placido è nata a Roma. Fin dagli inizi ha sperimentato varie forme espressive. Al cinema, dopo ruoli minori in due produzioni nazionali, nel 1996 è la protagonista di Jack Frusciante è uscito dal gruppo accanto al debuttante Stefano Accorsi, un successo sulle orme del romanzo bestseller di Enrico Brizzi. Prosegue quindi  la sua carriera di attrice sia in Italia che all’estero. E’ lunga la lista di registi e attori che ha affiancato,da  Harvey Keitel e Andie Mc Dowell a George Clooney e Nicolas Cage, da Luc Besson e Sergio Rubini a Pupi Avati e Giovanni Veronesi, da Michele Placido a Lucio Pellegrini. Tra gli altri titoli, la commedia Lezioni di cioccolato, per la regia di Claudio Cupellini ha riscosso nel 2007 un notevole successo al box office.  Pure in televisione si è distinta per tanti ruoli originali in miniserie come Pinocchio, Donne assassine e in particolare per la rete SKY ha interpretato Moana, la  biografia dell’attrice Moana Pozzi, una personalità tanto celebre quanto controversa, per Violante forse il ruolo fino ad ora più difficile della sua carriera. Nel contempo di Violante abbiamo imparato a conoscere anche Viola, il suo alterego musicale in versione cantautrice, la dimensione di performer con cui ama  raccontare se stessa. Ha già all’attivo due album, Don’t be shy e Sheepwolf  di cui su You Tube impazzano alcuni suoi video musicali, come We will save the show: https://www.youtube.com/watch?v=KL-BuVVUpHk Recentemente l’abbiamo vista  nella serie televisiva prodotta da Luc Besson Transporter: The Series nelle vesti di una eccentrica agente dei servizi segreti e in Questo è il mio paese per la regia di Michele Soavi, fiction Rai di enorme successo dove Violante interpreta Anna, una coraggiosa donna sindaco. Nel 2016, per Il Libro della giungla riedita da Disney con personaggi reali, è la voce dell’amorevole lupa Rashka, che adotta il cucciolo d’uomo Mowgli. Ha appena concluso le riprese di 7 Minuti per la regia di Michele Placido.
VITTORIA SCHISANO
Nata e cresciuta a Pomigliano d'Arco, nell'entroterra napoletano, si trasferì nel 1998 a Roma per studiare recitazione. Dopo aver recitato per diversi anni a teatro, esordì nel 2005 nel film televisivo Mio figlio al fianco di Lando Buzzanca, Caterina Vertova e Giovanni Scifoni. Nel 2009 ebbe il premio come Miglior attore esordiente (sezione fiction e tv) per la stagione 2008/2009; nel 2010 interpretò nuovamente il ruolo di Damien nella serie televisiva Io e mio figlio - Nuove storie per il commissario Vivaldi. Nello stesso anno ricevette in Campidoglio il premio come attore rivelazione.
M E N U
×